TERME

Pochi fiumi e molte terme per un territorio, quello compreso fra la Val d’Orcia e la Valdichiana, legatissimo alle acque che, da sempre, hanno offerto all’uomo condizioni ottimali per la vita.

La stessa Via Francigena, non a caso, snodava il suo percorso andando a sfiorare la fumante vasca di Bagno Vignoni e le “scogliere” di calcare di Bagni San Filippo: localita’, già allora, frequentate da illustri personaggi e da una moltitudine infinita di pellegrini. Ogni zona ha tuttavia un rapporto diretto con le sorgenti termali: un po’ dappertutto sono state rinvenute tracce di antiche terme, come a San Casciano dei Bagni e, naturalmente, a Chianciano, come dimostrano i significativi ritrovamenti di reperti provenienti da un edificio termale di epoca romana e da un tempio etrusco dedicato ad una divinità delle “acque salutari”, oggi conservati nel museo archeologico della citta’.

Dopo la caduta dell’impero romano, durante tutto l’alto medioevo, l’interesse verso le terme si affievolì, per ritornare solo nel XIV secolo e rimanere vivo e inalterato nel tempo come dimostrano le numerose strutture nate attorno alle sorgenti.

Lo stesso Fellini ha fatto crescere alberghi, parchi, negozi e luoghi di divertimento intorno alle sorgenti dell’Acqua Santa e di Sant’Elena, immortalando Chianciano Terme nel suo Otto e mezzo.

A soli tre km da Chianciano, nella frazione di Sant’Albino troviamo le Terme di Montepulciano, all’avanguardia nella ricerca e nell’applicazione delle cure termali. Spostandoci definitivamente nella Valdichiana troviamo le acque sulfuree di Rapolano e infine la gigantesca piscina termale di Sarteano.

TERME DI MONTEPULCIANO (5 km) Località S. Albino
Via delle Terme, 46 – Montepulciano (Siena)
Tel. +39 0578 7911Lo stabilimento delle Terme di Montepulciano nasce nel 1966 con l’obiettivo di utilizzare in modo razionale e scientifico le proprietà terapeutiche di queste acque sulfuree e salsobromoiodiche presenti nel sottosuolo, specializzandosi nella cura di patologie dell’apparato respiratorio, e della pelle. Il centro termale è inoltre attrezzato con docce scozzesi, docce atomizzate, piscina, trattamenti rassodanti, idratanti o defatiganti, idromassaggi, massaggi manuali, linfodrenaggio, maschere di fango, pulizia del viso, massaggi e trattamenti idratanti, rassodanti e purificanti e altro ancora per il benessere e la cura del corpo.
TERME SENSORIALI (3 km) Chianciano Terme (Siena)
Piazza Martiri Perugini all’interno del Parco pedonale Parco Acqua Santa
TEL +39 848800243L’acqua è fonte di vita. Ancor di più se termale, poiché nel suo percorso dal sottosuolo fino alla sorgente si arricchisce di elementi che si rivelano preziosi per il trattamento della pelle. Il segreto dell’efficacia della nuova linea Thermae SPA è proprio nell’acqua termale utilizzata, che scaturisce dalla millenaria Fonte Acqua Santa di Chianciano Terme.
PISCINE THEIA (1 km) Chianciano Terme (Siena)
Piazza Guglielmo Marconi, 8
TEL +39 848800243Le piscine termali Theia Il bagno degli Etruschi,il cui nome evoca le radici storiche del luogo, (intitolato dagli Etruschi a Sillene e che deriva dalla titanessa della luce, Theia, colei che splende fin lontano, madre di Selene), sono alimentate dall’acqua della sorgente Sillene; la temperatura è compresa fra i 33 gradi e i 36 gradi.Il nuovo centro termale comprende 4 piscine esterne e 3 interne , tutte collegate fra loro e profonde intorno al metro e trenta.
TERME DI CHIANCIANO (3 km) Chianciano Terme (Siena)
Via delle Rose 12
TEL +39 0578 68292/3Chianciano nota fin dai tempi degli Etruschi per le acque benefiche , è ancora oggi un importantissimo punto di riferimento nel panorama termale italiano. Grazie alle sue sorgenti , Santa, Fucoli e Sillene, il centro è in grado di proporre cure idropiniche che svolgono attività disintossicante, curativa, diuretica. Accanto alle cure tradizionali, le terme di chianciano offrono trattamenti innovativi sia estetici che terapeutici e di rèmise-en-form, avvalendosi di equipes mediche e specialistiche altamente qualificate.
TERME DI BAGNO VIGNONI (19 km) Frazione di San Quirico d’Orcia (Siena)
TEL +39 0577 887365Bagni con acque termominerali ad acqua corrente e fanghi naturali, vaporizzazioni etc…, per le cure di reumatismi, artriti, nevriti, malattie della pelle e dell’apparato respiratorio. A queste acque ricorsero anche Santa Caterina da Siena e Lorenzo il Magnifico. Da non perdere la visita alla stupenda piscina termale, risalente ad epoca romana, situata nella piazza del borgo. In antico le vasche per i bagni erano una per gli uomini e una per le donne. Inoltre ne esisteva una terza dove venivano immersi i cavalli.
TERME SAN FILIPPO (26 km)   Castiglione d’Orcia (Siena)
Tel +39 0577 872982Le acque delle Terme San Filippo, solfureo-solfate-bicarbonate ipertermali (52°), con fanghi naturali, sono utilizzate nello stabilimento termale per balneoterapia, inalazioni, aerosol, aerosol ionizzato, aerosol ultrasonico, ma-schere facciali, doccia filiforme, nella cura delle patologie dell’apparato cardio-respiratorio, dermatologiche e altre ancora. Alle Terme San Filippo si possono curare gli inestetismi del corpo e del viso attraverso idromassaggio in vasca multipla, peeling con sedimenti termali, massaggio sotto doccia vichy, fango al corpo riducente o anti-cellulite, maschera al viso con doccia filiforme.
CENTRO TERMALE FONTEVERDE (35 km)
Località Terme, 1 –  San Casciano dei Bagni (Siena)
Tel. +39 0578 58023La sorgente denominata Ferdinando I dei Medici in onore del fondatore del primo storico stabilimento termale alimenta la piscina del centro in modo perenne con acqua solfata, calcica, magnesiaca, fluorurata, ipertermale a 42°; la vasca è attrezzata con idromassaggio naturale in cascata, percorso idromassaggio in controcorrente, idromassaggi a getto sotto “colli di cigno” e panche sommerse per il massimo comfort . Il centro Fonteverde propone massaggi, trattamenti del corpo, del viso, di medicina estetica, discipline orientali, fitness e molto altro.
TERME DI SAN GIOVANNI – ANTICA QUERCIOLAIA (38 km)
Via Trieste nr. 22 – Rapolano Terme (SI)
Tel. 0577-724030Le acque sulfuree di Rapolano, ricchissime di sali minerali quali calcio, magnesio, sodio e potassio che associati al fango termale risultano estremamente efficaci nella cura di molte malattie dell’apparato locomotore, soprattutto di tipo artro reumatico.