EVENTI
data arrivo
notti
camere
adulti
bambini
FAI Primavera
GIORNATA FAI DI PRIMAVERA - 22-23 MARZO 2014
La Delegazione FAI di Siena parteciperà, con un ambizioso programma, alle Giornate FAI diPrimavera del 22-23 marzo offrendo la possibilità di visitare alcune importanti chiesenormalmente chiuse al pubblico, dove il visitatore, grazie al lavoro dei volontari dellaDelegazione, del FAI Giovani e degli studenti delle scuole medie e superiori, verràaccompagnato alla scoperta del nostro patrimonio artistico.

SIENA DA RISCOPRIRE
Francesco Vanni, Ventura Salimbeni
e la pittura a Siena tra Cinquecento e Seicento

La Delegazione FAI di Siena parteciperà, con un ambizioso programma, alle Giornate FAI diPrimavera del 22-23 marzo offrendo la possibilità di visitare alcune importanti chiesenormalmente chiuse al pubblico, dove il visitatore, grazie al lavoro dei volontari dellaDelegazione, del FAI Giovani e degli studenti delle scuole medie e superiori, verràaccompagnato alla scoperta del nostro patrimonio artistico.
L’intento è quello di rendere omaggio a due protagonisti della pittura senese traCinquecento e Seicento, Ventura Salimbeni (Siena 1568-1613) e Francesco Vanni (Siena1563-1610). Per far conoscere preziosi tesori d’arte poco noti al grande pubblico sarannoaperti nella mattina di sabato e nell’intera giornata della domenica cinque edificiecclesiastici, tutti ubicati tra Porta Romana e Porta Pispini, nati per uso e destinazionediversi: sarà possibile visitare una chiesa di un ex conservatorio, chiese conventuali edi Confraternite.

Per l’occasione nell’Oratorio della Santissima Trinità sarà possibile ammirare lastupefacente ricchezza cromatica degli affreschi del Salimbeni che attestano il suomirabile esordio giovanile in città, dopo gli anni dell’apprendistato a Roma. Dello stessopittore si potrà conoscere il ciclo con la Vita di San Galgano (1612) nella chiesa diSanta Maria degli Angeli detta il Santuccio che due volte all’anno ospitava la Sacra Testadi San Galgano. In via di Fieravecchia sarà possibile entrare all’interno di un autenticoscrigno barocco senese: la chiesa di San Raimondo al Refugio, con le splendide tele diVentura Salimbeni, Francesco Vanni, Sebastiano Folli e Rutilio Manetti, pittorequest’ultimo che porta a Siena la lezione del grande Caravaggio. Poco nota al pubblico madi grande pregio è la chiesa di San Giacinto, che conserva sull’altare maggiore la tela diFrancesco Rustici detto il Rustichino raffigurante il Miracolo di San Giacinto (1615). Lachiesa di Santo Spirito, ricca di storia, vedrà illustrata la vicenda della cappellaBargagli, con le Storie di San Giacinto affrescate dal Salimbeni e la pala d’altare diFrancesco

Vanni. Nell’itinerario è stata compresa anche, data la sua particolare ubicazione, lavisita all’Oratorio di San Gaetano da Thiene che conserva gli affreschi del pittoresettecentesco Giuseppe Nicola Nasini.

La mattina del sabato i visitatori saranno accompagnatati dagli Apprendisti Ciceroni,studenti delle scuole di secondo grado che sono stati coinvolti in un percorso didatticodi studio dentro e fuori l'aula, un’opportunità per sensibilizzare le nuove generazioninei confronti del patrimonio artistico italiano, di cui saranno i futuri fruitori eresponsabili. La novità del progetto è il fatto che ad ogni liceo o istituto della città èstata offerta la possibilità di “adottare” una chiesa, permettendo così un maggiorecoinvolgimento degli studenti: dopo essersi preparati con l’aiuto dei loro insegnanti, deiDelegati FAI e dagli storici dell’arte del FAI Giovani, essi illustrano ai visitatori gliaspetti storici ed artistici dei beni aperti, trasformandosi in Apprendisti Ciceroni®. Lapartecipazione attiva dei ragazzi è quindi una caratteristica fondamentale delle GiornateFAI di Primavera: una straordinaria occasione per coinvolgere in un grande progetto ilmondo della scuola e quindi dei giovani con un’esperienza di cittadinanza attiva. Ladomenica il compito di accompagnare i visitatori spetterà ai ragazzi del Gruppo FAIGiovani Siena e alle guide del Centro Guide di Siena.

RADICOFANI
Sulla via Francigena : Osteria Grossa – Posta Medicea

La Delegazione FAI di Siena propone un’apertura anche al di fuori dalle mura della città.A Radicofani sarà possibile visitare la Posta Medicea chiamata “Osteria Grossa”, edificiocinquecentesco commissionato nel 1584 dal Granduca Ferdinando I al grande architettoBernardo Buontalenti, che la costruì inglobando un precedente Casino di Caccia delGranduca Francesco I. L’edificio, molto grande e suddiviso in più piani, ospitava laDogana cinquecentesca e la postazione delle guardie; varie stanze al primo e secondo pianoerano dedicate all’ospitalità più semplice ed a quella più importante. Venne usata comestazione di posta e cambio cavalli fino alla fine dell’Ottocento quando divenne dimoraprivata della famiglia Bologna. Nominata per secoli come “Osteria Grossa” e voluta per offrire una risposta consonaall’alta ospitalità, è stata dimora di moltissimi importanti personaggi di passaggio tra iquali: papa PIO VI, papa PIO VII mentre andava a Parigi ad incoronare Napoleone, iGranduchi Ferdinando I, Cosimo II con tutta la sua corte nel 1612, Leopoldo II, Mozart inviaggio per Roma con il padre, lo scrittore Thomas Gray, l’Imperatore Giuseppe IId’Austria, Giacomo Casanova, il Marchese De Sade, Stendhal ed altri.

ORARI DI SIENA:

Tutti i luoghi seguiranno il seguente orario: Sabato 22, ore 10.00-13.00; Domenica 23, ore10.00-17.00, tranne la chiesa del Santuccio che resterà aperta per il solo sabato.

1. Oratorio della Compagnia della Santissima Trinità, via Valdimontone 2. Chiesa di Santa Maria degli Angeli detta il Santuccio, via Roma 903. Chiesa di San Raimondo al Refugio, via FieravecchiaIngresso riservato ai soli Iscritti al FAI: sala espositiva all’interno della Chiesa diSan Raimondo al Refugio (collezione di sculture, reliquiari, preziosi elementi del corredoliturgico, oltre all’importante tavola di Sano di Pietro e la splendida scultura lignea diJacopo della Quercia raffigurante Santa Caterina d’Alessandria)4. Chiesa di San Giacinto (Butini Bourke), via Pispini 162-1645. Chiesa di Santo Spirito, piazza Santo Spirito6. Oratorio Chiesa di San Gaetano da Thiene, via PispiniCon un semplice contributo suggerito di €5 presso il banco FAI dislocato nella postazionedi partenza o presso l’Oratorio della Santissima Trinità (Via Valdimontone), verràrilasciato un adesivo con il quale si avrà accesso a tutte le chiese dell’itinerario e sipotrà godere delle visite guidate degli Apprendisti Ciceroni, del FAI Giovani e del CentroGuide di Siena. Saranno aperte anche le iscrizioni al FAI; chi si iscrive o rinnoval’adesione nelle Giornate FAI riceverà la tessera definitiva, la borsa di juta del FAI ela spilla “I love FAI” e avrà i seguenti vantaggi: potrà accedere agli ingressi esclusivie alle corsie preferenziali del nostro programma; avrà i benefit dell’iscritto e tutti ivantaggi e sconti del FAI.

ORARI DI RADICOFANI:

1. Osteria Grossa – Posta Medicea, viaSabato 22 e Domenica 23, ore 10.30-13.00 / 14.30 – 17.30

Contributo suggerito di € 2

Si ringraziano per il Patrocinio: la Provincia di Siena, il Comune di Siena, il Comune diRadicofani, il Parco Artistico, Naturale e culturale della Val d’Orcia. Un particolareringraziamento per l’adesione e collaborazione dimostrata per la realizzazione di questoprogramma ai dirigenti scolastici, insegnanti e studenti del Liceo Classico “Enea SilvioPiccolomini”, del Liceo delle Scienze Umane sez. associata dell’I.I.S. “Enea SilvioPiccolomini”, dell’Istituto Tecnico Industriale “Tito Sarrocchi”, dell’Istituto Tecnico“Sallustio Bandini”, del Liceo Artistico “Duccio di Buoninsegna”, dell’IstitutoComprensivo "Jacopo della Quercia", dell’Istituto Comprensivo di Piancastagnaio eRadicofani; al Centro Guide di Siena per il prezioso supporto e all’Università perStranieri di Siena. Siamo grati infine a chi ha reso possibile la costruzione di questo percorso, che cicondurrà alla Siena da riscoprire, aprendo le chiese e in particolare all’Arcidiocesi diSiena, Colle di Val d'Elsa, Montalcino; ASP Città di Siena; Compagnia Laicale dellaSantissima Trinità; Contrada di Valdimontone; Fondazione Conservatori Riuniti di Siena;Nobile Contrada del Nicchio; Parrocchia di San Maurizio in Santo Spirito, Soprintendenzaper i Beni Architettonici e Paesaggistici di Siena e Grosseto.

Capo Delegazione FAI Siena, Donatella Capresi
Referente FAI Giovani Siena, Luca Mansueto

 « BACK, TOP


Podere Lamberto
I migliori (Agriturismo/ Fattoria) Montepulciano
Azienda Agricola Agriturismo Podere Lamberto Via dei Poggiardelli,16
53045 Montepulciano (Siena Toscana)
Tel. 0578 64601 - Fax. 0578 654687 - Cell. 338 8593160
E-Mail: info@poderelamberto.com